Iana Belik

Mi chiamo Iana, sono nata nel piccolo borgo di Ucraina, nel 1999. All'età di 12 anni mi sono trasferita in Russia.
Mi pare che dipingo da sempre...
Sin dai primi anni di scuola stavo osservando come dipingevano gli allievi delle superiori nella classe di arte visiva e quei dipinti mi sembravano di una bellezza incredibile.
Io ascoltavo come l'insegnante ispirava quei allievi di continuare la loro formazione artistica nelle Accademie di Belle Arti, ed ero meravigliata.
Ricordo, come nascondevo i miei dipinti sotto il materasso del divano-letto della cucina; questo era il mio posto della piccola casa in affitto. Qui, nei 3 metri quadri io mangiavo, dormivo, facevo i compiti, dipingevo di notte.
Finendo la scuola superiore mi sono trasferita nell'altra città : lì c'era il piccolo letto apribile, le case in affitto e le fermate dalle amiche, il mio diploma, il lavoro, un altro lavoro e quant'altro, e quant'altro...
Il mondo nei miei occhi non era mai colorato, e di questo ne ero consapevole nei momenti di ammirazione delle opere dai colori raggianti ed accesi.
Io nascondevo i miei dipinti, dato che gli temevo . Ed ora proprio essi sono diventati l'unico modo per spogliare il mio animo.
Mi sovrastano le emozioni, le afferro, le incornicio nelle parole e le libero sulle tele.
Avevo sempre sognato di entrare nel Liceo Artistico o nell'Accademia di Belle Arti, ma l'Universo ha deciso diversamente.
Ma adesso ho la certezza che io ho il diritto di essere e di dipingere, che le mie opere hanno la risposta emotiva nei cuori di chi le guarda, che qualcuno vede il mondo con gli stessi significati - avvolto dal velo delle timide manifestazioni dei sentimenti umani.

Qui di seguito il contatto social dell'artista:

  • Instagram